ubicAzioni

di boxundici

 

 

13260242_980733598707471_8864986399305028069_n

 

In quella solitudine, lì,
a destra d’una leggera poesia,
c’è una tua bugia. Che diventò malinconia.
Indecenza d’amor. E più andò via.

*

Il cane, il terrazzo,
la casa s’un filo,
sotto mentite foglie

*

Scrivo poesie prima dopo il caffè. Scrivo ciarlerie
tra’ denti, minuscolerie a conforto. Immagino l’odore
del finocchietto selvatico, il cuore in bocca d’un novello amore.
Scrivo e mi ammalo di consolazione. E mi sento un manovale che
ripara il meno d’un male. L’alberello di corallo per far giocare,
un pesciolino d’acquario, sudario del mare.

Maggio 2014-2015

Annunci