sost’ire

di boxundici

 

12552793_900735236707308_4381622852432771421_n

 

Ha guardato l’ombra della stanza. S’è aggiustato la mano in tasca.
Annusato il ricordo dei fiori. La rotatoria degli abbracci.
Spinto, ha, due tre centimetri di tenda. Cercato una peripezia
di petali sul balcone. Le imprecise stagioni. Le nervose
primavere. Salutato i sogni inquilini. Le maltrattate nostalgie.
: Si fa tardi, poi, dice. Tardi per ogni sciccheria. E si mette in pace.
Come le statue a notte. Come le soglie delle stazioni. A notte.

Annunci