atonie

di boxundici

10410191_10153069151092922_657426310697575492_n

 

Ancora un’ orchestra di minuti.

Sbattono le persiane. Ragliano

d’un freddo che solo tramontana.

. Solo .

*

Perché nel costato dovrei fermarti,

nella storia delle mani,

nel cattivo riparo ?

*

Il tuo nome ho amato

sin nell’eco delle

tempie. Dentro ogni sillaba,

come una festa sulle dita.

*

Così, a questo intoccabile incantesimo m’affido.

Annunci