di schiena

di boxundici

 

di schiena

 

È un genere d’ amore, questo, che parla e si cancella.

Che ha memoria accanto e poi si fida, affida all’intemperante

marea. È chiodo che scrive poesie, il sangue delle albe.

Si mangia il buio dei corridoi, la piccola fame d’una carezza.

E. Il vento delle paure digerisce. Il tavolo vuoto. La promessa

messa. Dismessa.

Annunci