spessOre

di boxundici

Tra il camino e la finestra, aspetto. Guardando anche le gru appoggiate al palazzo che cresce, aspetto che passi la diligente malinconia. O. Forse, tutta questa larga tristezza. Ché so che passa. Col tempo mi sorpasserà. Ad ogni numero contato sui portoni, ad ogni appuntamento di farfalle sulle rose. Tutto sarà più lieve. Me l’ha insegnato ogni precipizio passato. Ogni acqua che si condensa e, al mare, infine, torna. Tra le sirene, le onde, il sonno delle balene.

Annunci